Tomàs Ditaranto: esordio positivo per la prima edizione di “Montescaglioso nel Mondo”

Montescaglioso – Esordio positivo quello della prima edizione di “Montescaglioso nel Mondo”, l’iniziativa dell’Associazione A.I.D.E. Montescaglioso – Donne2019 e della testata giornalistica Suditaliavideo dedicata quest’anno, al pittore argentino nativo di Montescaglioso Tomàs Ditaranto.

L’evento, che si è tenuto il 9 agosto nella splendida cornice dell’abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso è stato organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale per presentare ufficialmente la candidatura di Tomàs Ditaranto quale personaggio del Museo dell’Emigrazione Lucana “Centro Nino Calice” Lucani nel Mondo di Castel Lagopesole. Oltre al Sindaco Vincenzo Zito, erano presenti, l’assessore alla Cultura Maria Scaramuzzo, il Vice Ministro Filippo Bubbico, il coordinatore del Museo Luigi Scaglione, l’assessore regionale Nicola Benedetto e il funzionario regionale Rocco Romaniello.
L’idea, avanzata il giorno dell’apertura del museo, da AIDE – Donne2019, ha permesso di accendere i riflettori su un artista, la cui vita, poco conosciuta nella terra natia, è stata costellata di successi, premi e riconoscimenti. Pittore, ma anche incisore, scultore, illustratore di libri e riviste, di lui hanno scritto che < E’ uno dei creatori più meritevoli della scuola argentina>. Celebri le tavole realizzate per illustrare il “Martín Fierro”, il mitico poema narrativo, orgoglio della letteratura argentina. Le sue opere, esposte nei musei di tutto il mondo, raccontano <di un’arte tutta da riscoprire e valorizzare> come affermato dall’assessore Scaramuzzo.
Non sono mancate le sorprese: il sindaco, entusiasta della candidatura, si è detto pronto a riportare a casa i quadri che erano destinati, per volontà dell’autore alla Città di Montescaglioso, alla quale era legatissimo, come hanno ricordato le testimonianze del giornalista Alberto Parisi e del professore Antonio D’Elicio. Una settantina le opere che si trovano oggi al museo Epeo di Nocara, nel cosentino, oltre a un’altra settantina di acquerelli custoditi dalla Regione Basilicata, che l’amministrazione comunale desidera fortemente per allestire in Abbazia uno spazio permanente dell’illustre concittadino a cui già nel 2004 fu dedicata una piazza. <Una prima edizione>, ha detto la Presidente di AIDE Montescaglioso-Donne2019 Maria Andriulli <che getta le basi di un progetto sull’emigrazione ben più ampio finalizzato alla realizzazione del Museo digitale comunale sull’emigrazione , alle ricerche, a cui in questa prima fase hanno partecipato i professori Maria e Cristoforo Magisto e Ilenia Litturi per la ricostruzione dell’albero genealogico, alla fruizione dei documenti, alla nomina degli ambasciatori comunali, all’istituzione di un premio e soprattutto guarda agli scambi economici e culturali con le comunità di emigranti, nonché delle giornate-evento durante il mese di agosto di ogni anno >. Tutte le attività saranno realizzate di concerto con il museo, la Commissione Lucani nel Mondo e l’Anci. E’ già in rete, realizzato da suditaliavideo, il sito montesagliosonelmondo.it, che sarà una finestra per gli emigranti montesi, e non solo, con storie, documenti e informazioni. Definite le prossime attività, con il convegno : “Turismo delle Radici: un volano per il futuro” il 24 settembre prossimo. L’immagine di un olio su tela di Gesù realizzato da Tomàs Ditaranto ha fatto da sfondo ai saluti, regalando una grande emozione, quando è stato annunciato che il 15 ottobre sarà donato ad un altro grande italo-argentino : Papa Francesco. La donazione, frutto della generosità della famiglia Balsebre, avverrà in occasione della “Festa dei nonni” organizzata da Senior Italia FederAnziani, alla quale parteciperà la Basilicata guidati dalla Presidente regionale Anna Selvaggi, AIDE-Donne2019 e una delegazione di Montescaglioso. Ha allietato la serata l’omaggio musicale all’Argentina del Prof. Innocenzo Oliva.
Redazione – SUDITALIAVIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *